Opportunità d'impiego per le persone con disabilità

Pubblicato: | Da Sunrise Medical
Opportunità d

La disabilità è un concetto relativo: le persone vengono definite disabili, ma rispetto a chi? Secondo la Classificazione Internazionale del Funzionamento, della Salute e della Disabilità, o ICF, adottata dal 2001 dall’Organizzazione Mondiale della Sanità e tuttora in vigore in 191 Paesi del mondo, la disabilità è definita come uno stato di salute in un ambiente sfavorevole. Il lavoro è uno dei cardini dell’inserimento sociale di una persona e l’accessibilità ad un impiego per le persone con disabilità diventa il metro di giudizio dell’avversità o dell’accoglienza della propria società. Riuscire a trovare un impiego può influire notevolmente sulla percezione di disabilità che una persona ha di sé, ma anche su quella altrui.

Collocamento mirato: il lavoro per disabili secondo la legge.

Trovare lavoro per le persone con disabilità diventa quindi un momento fondamentale della partecipazione attiva e dell’integrazione sociale. A questo proposito la legge italiana con il Decreto Legislativo n.151/2015 ha introdotto delle modifiche alla Legge 68/1999 per semplificare le procedure esistenti in termini di “Norme per il diritto al lavoro dei disabili”. L’obiettivo dichiarato dal D.L. 151 è quello di rendere più omogenea la situazione italiana rispetto all’inserimento lavorativo delle persone con disabilità.

La legge ha proposto la creazione di una rete integrata di servizi sanitari, sociali, formativi ed educativi in grado di accompagnare la persona con disabilità lungo tutto il percorso di inserimento lavorativo. Per favorire il collocamento delle persone con disabilità vengono promossi accordi territoriali tra i vari centri per l’impiego, le associazioni e i sindacati. La disabilità viene valutata in base all’analisi congiunta del posto di lavoro e delle peculiarità bio-psicosociali della persona, la quale viene accolta da un responsabile dell’inserimento lavorativo, figura creata per personalizzare e accompagnare il suo ingresso nel mondo del lavoro.

Il collocamento mirato è definito proprio come quel processo di valutazione della capacità lavorativa delle persone con disabilità e il loro inserimento nel mondo del lavoro. La riforma del Lavoro approvata dal Ministro Fornero nel 2012 ha aggiornato le norme per l’assunzione delle persone disabili (Legge 92/12, art. 4, comma 27); al collocamento mirato hanno diritto tutte le persone con una percentuale di invalidità uguale o superiore al 46%.

Opportunità di lavoro per disabili

A chi bisogna rivolgersi per trovare lavoro in caso di disabilità? Ci si può informare presso i centri per l’impiego provinciali; in alcuni casi essi sono dotati di una pagina istituzionale e sezioni dedicate al collocamento mirato. In questa lista dei centri per l’impiego divisi per regione si possono trovare tutte le informazioni di contatto, gli orari e le offerte di lavoro. Ci si può recare di persona presso gli uffici dei centri per l’impiego di competenza per iscriversi alle liste di collocamento mirato, muniti dei documenti e delle certificazioni necessarie.

Il collocamento mirato prevede che i centri per l’impiego stringano convenzioni territoriali con i privati per l’inserimento lavorativo delle persone con disabilità. Le convenzioni consistono nell’organizzazione di tirocini formativi, forme di volontariato, assunzioni a termine ed apprendistato. Alle persone assunte spetta lo stesso trattamento economico e normativo previsto dalle leggi e dai contratti collettivi.

La ricerca di lavoro per disabili: le piattaforme online

La ricerca di un impiego per le persone con disabilità può anche essere effettuata appoggiandosi a iniziative e piattaforme private, come quelle online. Ecco una lista dei siti web dove cercare lavoro:

  • Jobmetoo: è una vera e propria agenzia per il lavoro online autorizzata dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Jobmetoo si occupa di ricerca e selezione del personale focalizzandosi esclusivamente sui lavoratori con disabilità e gli appartenenti alle categorie protette. Ci si può iscrivere, creare un proprio profilo, cercare tra le offerte di lavoro e proporsi per il ruolo desiderato.
  • Categorieprotetteallavoro: è un portale online per la ricerca di lavoro e l’assunzione dedicata alle categorie protette. Aziende e candidati vengono aiutati nelle loro ricerche grazie alla creazione di profili personali che rispettano le norme sulla protezione dei dati personali e un codice etico interno al sito.
  • Lavoroperdisabili: è una piattaforma dove si possono inserire o consultare offerte di lavoro e annunci, consultare le leggi in materia e tenere d’occhio i concorsi pubblici per le categorie protette. Si può inserire il proprio curriculum vitae e registrare una casella di posta elettronica gratuita.

Per tenersi informati su tutte le normative e le novità che riguardano il lavoro per le persone con disabilità si può accedere al sito della Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, dove vengono pubblicati tutti i testi integrali dei decreti, delle leggi e i concorsi per accedere alle posizioni di lavoro pubbliche.

Anche all’interno delle categorie protette è necessario sottolineare l’importanza delle pari opportunità di genere: un portale dove poter accedere a tutte le informazioni utili per le donne con disabilità è quello dell’associazione Vita di Donna che dedica un’intera sezione del suo sito alla disabilità, offrendo i link a tutte le normative relative all’inserimento lavorativo.

LA NOSTRA FAMIGLIA DI PRODOTTI