Cani da assistenza per disabili

Pubblicato: | Da Sunrise Medical
Cani da assistenza per disabili

I cani possono essere addestrati per assistere le persone con disabilità diventando molto più che animali domestici. Saranno infatti fedeli e inseparabili compagni che renderanno la vita quotidiana più facile ai loro proprietari e, in molti casi, li aiuteranno anche a superare le loro paure e i loro problemi fisici e psicologici.

I cani da assistenza sono cani preparati per aiutare le persone a superare i limiti causati da una disabilità e dalle barriere del loro ambiente. In teoria qualsiasi persona con una condizione fisica o psicologica che limiti la propria vita in modo sostanziale potrebbe adottare uno di questi animali da assistenza  

Caratteristiche dei cani da assistenza

Non è essenziale che i cani da assistenza siano di una certa razza, sebbene sia consigliabile che siano docili, calmi, affettuosi e prevedibili per poter vivere in società senza problemi. Alcune delle caratteristiche degli animali di assistenza sono:

  • Grande capacità di apprendimento
  • Bassa aggressività
  • Buona reazione a suoni e segnali

Tra le razze che di solito sono selezionate per diventare cani da assistenza e cani da terapia ci sono Golden Retriever e Labrador Retriever, ma anche i pastori belga Malinois (intelligenti e con molte abilità fisiche) e i Malamuten dell'Alaska (lavoratori, fedeli e nobili).

Il processo di addestramento per cani da assistenza

L'addestramento dei cani da assistenza e cani da terapia è solitamente lungo, almeno tra 8 e 10 mesi, anche se può richiedere fino a due anni. Generalmente gli animali vengono selezionati da cuccioli e il loro proprietario li adotta quando sono già in preparazione o addirittura già educati completamente, anche se in alcune occasioni si cerca di educare un animale già di proprietà della persona disabile.

Anche alcune associazioni lavorano con i cani abbandonati dei canili, se soddisfano le caratteristiche per diventare cani da assistenza.

La formazione dei cani da assistenza si occupa di insegnare all'animale domestico ad eseguire attività che aiuteranno il suo futuro padrone nella sua vita quotidiana, come ad esempio raccogliere e portare cose, aprire o chiudere porte, suonare campanelli, spegnere o accendere luci, aprire e chiudere cassetti o aiutare la persona a togliersi vestiti o scarpe. Sono anche istruiti a proteggere il loro padrone, a chiedere aiuto o a spingere la carrozzina per brevi distanze.

Tipi di cani da assistenza in base alla disabilità

  • Cani da assistenza per persone con disabilità fisiche. Preparati a prendere le cose dal pavimento, ad accendere gli interruttori, ad aprire e chiudere porte e cassetti, ecc.
  • Cani da assistenza per persone con disabilità uditive. Specialmente addestrati per avvisare il padrone di vari suoni (suonerie, telefono, pianto di un bambino, voci, allarmi, sveglie, ecc.) e portarlo nel luogo da cui proviene il suono.
  • Cani da assistenza per persone con disabilità visive. Conosciuti anche come cani guida.
  • Cani da assistenza per dare allarmi o per emergenze. Addestrati per tenere compagnia agli anziani o per assistere le persone che potrebbero soffrire di malattie come il diabete o l'epilessia e per chiedere aiuto se necessario.
  • Cani da assistenza per persone con autismo. Sono un tipo di cane da terapia in grado di evitare o ridurre i comportamenti distruttivi e i comportamenti caratteristici dell'autismo. Questi animali, che stabiliscono un canale affettivo molto forte con i loro padroni, migliorano la comunicazione, la stimolazione sensoriale e la sicurezza dei loro padroni.
  • Cani per la realizzazione di terapie assistite con animali (TAA). Questo tipo di intervento include il legame persona-animale con uno scopo terapeutico e/o educativo. I cani per la terapia sono utilizzati per persone con disabilità intellettive o psichiche, disturbi psicologici, oltre a case di cura, centri sociali e centri di tossicodipendenza.

Come posso richiedere un cane da assistenza?

La richiesta di un cane da assistenza deve essere ben ponderata e l'utente deve valutare l'impatto che la presenza del suo nuovo animale domestico avrà sul suo stile di vita. Ad ogni modo, un'alta percentuale di persone disabili sceglie di avere cani da terapia perché, oltre ad aiutarle, tengono loro compagnia fino a diventare buoni amici e compagni.

Il procedimento per richiedere un cane da assistenza è solitamente lungo a causa della forte domanda. Le associazioni dedicate all'educazione di questi animali di assistenza valutano ogni richiesta individualmente cercando l'animale giusto per ogni persona. In alcuni casi dopo l'assegnazione vengono effettuati corsi di formazione congiunti per verificare se l’abbinamento cane / richiedente sia positivo. Il follow-up può durare diversi mesi.

Nel caso dei bambini, è solitamente richiesta un età minima affinché il cane riconosca il bambino come suo padrone. È’ anche importante che il bambino possa assumere alcune responsabilità con il suo cane da assistenza, come portarlo a fare una passeggiata o pettinarlo.

Tra le varie associazioni che si dedicano all’educazione dei cani e alla Dog Therapy (cane terapia) in Italia ci sono L’Accademia del Cane da assistenza ai disabili, il Centro Cinofilo, Il Mio Labrador e il Servizio Cani guida dei Lions.

Se questo articolo ti è sembrato interessante e vuoi sapere come migliorare la tua mobilità, visita il blog di Sunrise Medical per scoprire i migliori consigli. Visita il nostro sito web per dare un’occhiata alle nostre soluzioni di mobilità: la nostra gamma di carrozzine manuali e di carrozzine elettroniche. Una buona attrezzatura è ciò che farà la differenza.

LA NOSTRA FAMIGLIA DI PRODOTTI